Settimana 19 settembre 2021 - In evidenza

Catechesi dell’Iniziazione cristiana

a) La catechesi dell’Iniziazione cristiana è proposta anche quest’anno secondo la seguente modalità:

 

    • 4ª elementare: primo anno in preparazione alla Prima Comunione

    • 5ª elementare: secondo in preparazione alla Prima Comunione

    • 1ª media: primo anno in preparazione alla Cresima

    • 2ª media: secondo anno in preparazione alla Cresima

b) La catechesi si svolge il sabato pomeriggio dalle 16.30 alle 18.00 con accoglienza sul sagrato della chiesa, preghiera iniziale tutti insieme e incontro di gruppo nelle sale parrocchiali. Al termine della catechesi si potrà giocare in Oratorio fino alle 19.00. La catechesi inizierà Sabato 2 ottobre.

c) Da Giovedì 23 settembre è richiesto alle famiglie interessate di passare dal Parroco (dalle 09.00 alle 12.00 oppure dalle 16.30 alle 18.30) per iscrivere il proprio figlio o confermare l’iscrizione già fatta negli anni precedenti.

d) I ragazzi/e della catechesi sono invitati poi a partecipare alla Messa domenicale delle ore 10.00 insieme alle loro famiglie, con la possibilità di svolgere il servizio di ministrante o di corista.

e) Nel Tempo di Pasqua (aprile/maggio), si faranno le celebrazioni della Prima Comunione e della Cresima.

Confraternita di Santa Maria Liberatrice

Venerdì 24 settembre i membri della Confraternita sono invitati in chiesa per il loro primo incontro mensile di quest’anno: alle ore 18.00 il Rosario e la possibilità di accostarsi alla Confessione, alle 18.30 la Messa e alle 19.00 l’incontro di formazione cristiana.

Uniti nel dono – Sostentamento del Clero

In questa domenica 19 settembre, in tutte le parrocchie italiane si promuove una giornata di sensibilizzazione sulle offerte per il sostentamento del clero. Ci sono in Italia 25.600 parrocchie con oltre 33.000 sacerdoti impegnati nel ministero. Insieme all’8xmille, l’Istituto Centrale Sostentamento Clero raccoglie le offerte e le redistribuisce tra tutti i sacerdoti per assicurare ad ognuno un sostentamento mensile. In fondo alla chiesa trovate dei depliant che presentano l’iniziativa e le modalità per effettuare le offerte.

  

Oratorio

L’Oratorio è aperto per tutti con questo orario: dal lunedì al venerdì dalle 16.30 alle 19.30. Da Lunedì 13 settembre ripartono anche le attività di gruppo (calcio, basket, karate, teatro, danza, ecc.).

 

 

La parola del Parroco

Appuntamento settimanale con il nostro Parroco che ha come tema centrale la riflessione sul Vangelo della Domenica.

 

Carissimi, celebriamo oggi la XXV Domenica del Tempo Ordinario.  Domenica scorsa abbiamo ascoltato il primo annuncio di Passione, tratto dal capitolo 8 del vangelo di Marco, che Gesù ha fatto subito dopo la bella professione di fede di Pietro a Cesarea di Filippo. Oggi, nel capitolo 9, Gesù torna una seconda volta sul tema, annunciando chiaramente il suo destino di passione, morte e risurrezione. Ci sarà poi un terzo annuncio di Passione nel capitolo 10. Dopo ognuno di questi annunci, il vangelo sottolinea la fatica che i discepoli fanno per accogliere la logica che propone Gesù e il modo in cui egli intende vivere la propria messianicità: non nel trionfo e nel successo, ma nell’umiliazione e nella sofferenza. Dopo il primo annuncio di Passione, c’è stata la reazione di Pietro che ha osato rimproverare Gesù, il quale a sua volta ha dovuto richiamare duramente Pietro, invitandolo a riprendere il suo posto dietro di Lui. Ora, dopo il secondo annuncio di Passione, i discepoli discutono tra loro chi sia il più grande. Dopo il terzo annuncio di Passione, saranno invece Giacomo e Giovanni a chiedere i primi posti accanto a Gesù nel suo regno, provocando lo sdegno degli altri.

Il brano di oggi è ambientato in casa, in un luogo tranquillo, dove si può parlare con calma ed esprimere quello che si porta nel cuore. Gesù ha tanta pazienza e vuole aiutare i suoi discepoli a capire pian piano la logica evangelica del servizio e della donazione. Lo fa con le parole e con i gesti. “Se uno vuole essere il primo, sia l’ultimo di tutti e il servitore di tutti”: è la logica del servizio generoso e gratuito che Gesù esprimerà con il gesto assai significativo della lavanda dei piedi durante l’ultima cena, gesto anticipatore della consegna totale di sè sulla croce. Essere servo di tutti, senza limiti di gruppo, di etnia, di appartenenza: Gesù lo ribadirà nella parabola del buon samaritano, invitando a farsi prossimo di qualunque persona in necessità e lo esprimerà bene nell’accoglienza dei piccoli e dei poveri, dei pubblicani e dei peccatori, degli stranieri e dei pagani.

 

                                               <Continua>




Altre notizie

Celebrazioni eucaristiche

Le Celebrazioni eucaristiche si svolgono secondo i seguenti orari:

  • Giorni feriali: Ore 7.00 - 9.00 - 18.30
  • Giorni festivi: Ore 7.00 - 8.30 - 10.00 - 12.00 - 18.30

 Si ricordano le indicazioni del Vicariato di Roma per la partecipazione alle celebrazioni

 

Lodi mattutine 

Ore 07:30 Le Celebrazioni delle Lodi mattutine  insieme ai salesiani addetti alla parrocchia.

 

Recita del S. Rosario                                 

Ore 18.00 Tutti i giorni

 

Notiziario Ex allievi di Don Bosco

E' uscito il  Notiziario Exallievi Testaccio del mese di maggio 2021. Vai al link per vederlo e scaricarlo.

                                                                                                                                                                                       <continua>

Link

XXIV Domenica del Tempo Ordinario

Viaggio apostolico a Budapest

Testo omelia 

Angelus - Regina Cæli 2021

Angelus - Regina Cæli 2020

 

Commento alla Parola di Dio della Domenica

di Don Fabio Rosini Direttore del Servizio per le vocazioni della Diocesi di Roma




GAUDETE ET EXULTATE

Esortazione apostolica del Santo Padre sulla chiamata alla santità nel mondo contemporaneo