Gruppi giovanili - Movimento Giovanile Salesiano

Gruppi giovanili - Movimento Giovanile Salesiano

 

Aggregazione giovanile

 

La Pastorale Giovanile Salesiana ha nell’esperienza associativa una delle sue intuizioni pedagogiche più importanti. Don Bosco ha valorizzato il gruppo come presenza educativa capace di moltiplicare gli interventi formativi. Da giovane, egli stesso crebbe nella Società dell’Allegria nel periodo della frequenza al Collegio di Chieri, facendo esperienza di gruppo. Le compagnie, le società, le conferenze, ognuna a suo modo e con gli interessi e gli obiettivi propri assunti dagli associati, sono nate all'inizio dell'Oratorio e, negli anni 1860-1870 sono entrate negli internati e nei collegi.

 

Il Sistema Preventivo richiede un intenso e luminoso ambiente di partecipazione e di relazioni amichevoli, vivificato dalla presenza animatrice degli educatori e favorisce tutte le forme costruttive di attività e di vita associativa, concreta iniziazione all’impegno comunitario, civile ed ecclesiale.

 

La proposta del cammino di crescita che i ragazzi vivono all'interno dell'oratorio è completa e ha come fine:

- la ricerca della propria identità;

- maturare la disponibilità alla partecipazione attiva;

- orientare all'impegno sociale, educando al bene comune;

- scoprire e maturare la propria dimensione vocazionale. 

Fanciulli

Pagina in elaborazione

Ragazzi

Pagina in elaborazione

Adolescenti

Pagina in elaborazione